Madonna da Barney New York – FOTO E VIDEO




Madonna ha presentato la sua linea di bellezza MDNA Skincare presso la catena di negozi di lusso statunitense Barney New York. Ecco alcune foto e video da Instagram!

Meet our newest esthetician 😂 @madonna is introducing THE RITUAL to some lucky people at the #MDNASKIN launch event!

Un post condiviso da MDNA SKIN 🌹 (@mdnaskin) in data:

Repost @wvm13 #madonnafans #madonna #mdnalaunch #mdnaskin #mdna

Un post condiviso da kirsten (@xkir5tenx) in data:

I look quit tired but I made it 🙈😜❤️ #Madonna #mdnaskin #NYC

Un post condiviso da Arek (@areksworld) in data:

#madonna #mdnaskin #launch #barneysnewyork #barneys

Un post condiviso da Andres Pradda (@andrespradda) in data:

#madonna #mdnaskin #launch #barneys #barneysnewyork

Un post condiviso da Andres Pradda (@andrespradda) in data:

Madonna: “Voglio reinventare i tour pop”




Madonna_Rebel Heart Tour DvdIn un’intervista alla BBC News, Madonna ha dichiarato che vuole reinventare i tour pop. Dopo aver riempito stadi e palazzetti, Madonna vorrebbe puntare a show più intimi.

Ecco cosa ha dichiarato nell’intervista alla BBC:

“Ho fatto così tanti spettacoli – tour mondiali, stadi, arene sportive – che sento di dover reinventare tutto ora. Mi piace fare spettacoli intimi e poter parlare direttamente con il pubblico. E’ una cosa che sto esplorando in questo momento: l’idea di fare uno spettacolo che non debba girare il mondo, ma rimanga stabile in un posto, e che utilizzi non solo umorismo e musica all’interno di un ambiente intimo, ma anche la musica di altre persone.
Una sorta di porta girevole di grandiosi e unici talenti – ballerini, musicisti, cantanti, comici e me. Non so! Sto cercando di organizzare tutte queste idee al momento”

Alla domanda se l’inclusione di Tears of a Clown nel DVD fosse solo un avvenimento unico o una prova per una diversa tipologia di concerti, Madonna ha risposto che:

“Mi piace fare show intimi e parlare direttamente con il pubblico; suonare con loro e utilizzare umorismo e patos e verità, e condividere la mia vita – e mettere insieme delle storie. Mi piace la libertà e l’intimità di questi show, e mi piacerebbe poterne fare di più in futuro.

Forse una residency. “Si, una residency. Se guardo al Rebel Heart Tour, la parte preferita era l’ultima quando mi siedo sul palco, suono l’ukulele e canto la Vie en Rose e parlo con il pubblico. E’ più intimo. Più partecipazione con l’audience e connessione con le persone…”